Partecipa alla ‘Caccia alla Cicca’ a Piano di Sorrento: Proteggi il Mare!

Unisciti a noi il 12 luglio per un evento educativo e divertente che sensibilizza sulla dispersione dei mozziconi di sigaretta. Scopri come partecipare e fare la differenza.

Share your love

  • L'evento si terrà il 12 luglio alle ore 16:00 presso la Marina di Cassano a Piano di Sorrento.
  • Distribuiti posacenere tascabili per incentivare comportamenti responsabili.
  • Il Sorrento Calcio è terzo nella classifica del minutaggio con 16.336,74 minuti giocati da giovani calciatori.

Venerdì 12 luglio alle ore 16:00, a Piano di Sorrento, si terrà un nuovo appuntamento della seconda edizione di “Sosteniamo il Mare Blu”, un’iniziativa realizzata in collaborazione con la delegazione della Penisola Sorrentina di Marevivo. L’evento si svolgerà presso la Marina di Cassano, sulla pedana della passeggiata del molo (ex Tirimbò), e prevede un gioco di squadra denominato “Caccia alla Cicca”. Questo gioco è rivolto a grandi e piccini con l’obiettivo di sensibilizzare contro la dispersione dei mozziconi di sigaretta nell’ambiente, in particolare lungo la riva del mare.

Per partecipare al gioco, è necessario munirsi di un guanto da cucina in lattice, un cappellino e una borraccia. Durante l’evento, verranno distribuiti posacenere tascabili per incentivare comportamenti responsabili. Monica Russo, Consigliere comunale delegata alle Politiche Giovanili, ha dichiarato: “La nuova edizione di ‘Sosteniamo il Mare Blu’ si sta snodando nel migliore dei modi, con entusiasmo e partecipazione. Nei giorni scorsi, abbiamo svolto un’escursione in kayak con aperitivo in spiaggia presso i lidi Bandiera Blu, un’ora di svago dedicata ai giovani, un’iniziativa davvero bella.”

Progetti e Collaborazioni per la Valorizzazione del Mare

L’iniziativa “Sosteniamo il Mare Blu” è organizzata in sinergia tra l’Assessorato alla Risorsa Mare, le Politiche Giovanili e il progetto Bandiera Blu 2024. Il nuovo appuntamento di venerdì con Marevivo delegazione Penisola Sorrentina, dedicato all’educazione ambientale, è solo una delle tante attività previste. Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta un’escursione in kayak con aperitivo in spiaggia, grazie al supporto della Lega Navale di Sorrento, che ha permesso ai partecipanti di scoprire la bellissima costa al tramonto.

Monica Russo ha aggiunto: “Il progetto ‘Sosteniamo il Mare Blu’ rappresenta una crescita negli obiettivi e negli impegni. Si punta alla valorizzazione della risorsa mare della Marina di Cassano, coinvolgendo le nuove generazioni attraverso il gioco, l’educazione ambientale e le emozioni legate alla scoperta e alla tutela del territorio. Questo progetto è una realtà grazie alla proficua collaborazione tra l’Assessorato alla Risorsa Mare, l’Ufficio competente e le Politiche Giovanili dei lidi della Marina di Cassano.”

Il Calcio Sostenibile a Sorrento

Parallelamente alle iniziative ambientali, il Sorrento Calcio sta portando avanti un progetto di sostenibilità nel mondo dello sport. L’obiettivo principale del club è la permanenza in categoria, nel rispetto della sua missione di promuovere un calcio “sostenibile” per i giovani e con i giovani. Il Sorrento è la squadra più giovane del girone C di Serie C, con una media età dei 27 calciatori impiegati in campionato di 24,5 anni. La rosa, allestita dalla società e gestita da mister Maiuri, è un perfetto mix tra “Under” ed elementi esperti, permettendo alla squadra di guardare al futuro con ottimismo.

Il Sorrento è terzo nella classifica del “minutaggio” per l’impiego di calciatori nati a partire dal primo gennaio 2001, con un totale di 16.336,74 minuti trascorsi in campo dai giovani. Questa filosofia mira a incentivare il calcio italiano a tornare a splendere, facendo giocare con continuità i giovani calciatori, meglio se provenienti dal settore giovanile. La “riforma Zola” è un esempio di questa direzione, e il Sorrento si muoverà sempre in questa direzione grazie ai suoi eccezionali calciatori, allo staff tecnico e ai tifosi rossoneri che hanno sposato la mission del club.

Bullet Executive Summary

Il progetto “Sosteniamo il Mare Blu” e l’iniziativa “Caccia alla Cicca” rappresentano un esempio concreto di come l’educazione ambientale possa essere integrata nelle attività quotidiane, coinvolgendo sia i giovani che gli adulti. Questi eventi non solo sensibilizzano sulla tutela dell’ambiente, ma promuovono anche la partecipazione attiva della comunità. Allo stesso modo, il Sorrento Calcio dimostra come lo sport possa essere un veicolo di sostenibilità e crescita per i giovani, offrendo loro opportunità di sviluppo e maturazione.

Nozione base: L’educazione ambientale attraverso attività ludiche come la “Caccia alla Cicca” è fondamentale per sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza della tutela del nostro pianeta. Queste iniziative, se integrate nei programmi scolastici e nelle attività extrascolastiche, possono avere un impatto duraturo e positivo.

Nozione avanzata: L’alternanza scuola-lavoro e gli stage curricolari possono essere strumenti potenti per promuovere la sostenibilità ambientale e sociale. Collaborazioni tra scuole, enti locali e organizzazioni come Marevivo possono offrire agli studenti esperienze pratiche e formative, preparando una generazione più consapevole e responsabile.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 135

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *