Premiata la classe 4°D dell’IC Monteprandone per il progetto di educazione cooperativa

La classe 4°D dell'IC Monteprandone trionfa nel progetto 'Crescere nella Cooperazione', con uno spettacolo ispirato a 'I Promessi Sposi' e un impegno solidale significativo.

Share your love

  • Il progetto ha coinvolto 32 scuole marchigiane, creando un momento di condivisione per centinaia di studenti.
  • La classe 4°D ha presentato uno spettacolo basato su 'I Promessi Sposi' il 30 maggio 2024, riscuotendo grande successo.
  • I proventi sono stati donati a APS 'Il mattino' e utilizzati per l'acquisto di materiale scolastico.

MONTEPRANDONE – Il progetto “Crescere nella Cooperazione”, promosso dalla Banca di Credito Cooperativo del Piceno, ha visto la partecipazione attiva della classe 4° D della Scuola Primaria “Carlo Alberto Dalla Chiesa” dell’IC di Monteprandone. Durante l’evento conclusivo del progetto regionale, tenutosi il 4 giugno 2024 al Teatro delle Muse di Ancona, la classe è stata premiata per il percorso di educazione cooperativa realizzato dall’Associazione Cooperativa Scolastica “Amici Tuttofare”. Questo evento ha coinvolto 32 scuole marchigiane, creando un momento di condivisione e consapevolezza tra centinaia di studenti, dalle scuole dell’infanzia alle scuole secondarie.

Il progetto, giunto alla sua 18° edizione con il titolo “La fatica e gioia di «vivere insieme»: un impegno per tutti”, ha favorito nei ragazzi la consapevolezza di essere parte di un grande progetto. Gli studenti hanno lavorato insieme attraverso il problem solving e il lavoro cooperativo, con l’obiettivo di sostenere realtà sociali e di solidarietà, mediante azioni di service learning.

Un Progetto di Solidarietà e Cooperazione

Il prodotto d’impresa della classe 4° D è stato uno spettacolo di solidarietà basato su “I Promessi Sposi”, rappresentato presso l’Auditorium Pacetti il 30 maggio 2024. Lo spettacolo ha suscitato grande interesse e simpatia tra il pubblico, grazie alla spontaneità e all’emozione dei bambini, che hanno coinvolto la platea con la loro prima esperienza teatrale. La storia ha appassionato gli alunni, mettendo in luce non i forti e prepotenti, ma gli umili e semplici, che vivono la loro vita con dignità, sostegno vicendevole e certezza nella speranza.

Un momento significativo del progetto è stato l’incontro di intergruppo con gli alunni della scuola “Maestre Pie Venerini” di Fano, vissuto il 13 aprile 2024. Questo incontro è stato reso possibile grazie al sostegno della BCC del Piceno, che ha permesso ai bambini di viaggiare senza oneri per le famiglie.

Impegno Sociale e Riconoscimenti

L’ACS “Amici Tuttofare” ha deciso di suddividere i proventi del progetto, donando metà all’APS “Il mattino” per il servizio “L’Armadio dei piccoli”, uno sportello di raccolta e distribuzione gratuita di abbigliamento e materiale per la prima infanzia a famiglie in difficoltà con figli da 0 a 14 anni nel territorio di San Benedetto del Tronto e Castel di Lama. La parte restante dei guadagni è stata suddivisa, come deliberato dall’assemblea, per l’acquisto di materiale scolastico e per creare un piccolo fondo a disposizione dei soci.

Durante l’evento alle Muse di Ancona, l’ACS ha ricevuto un ulteriore premio dal dott. Speca della BCC del Piceno per il lavoro svolto con cura e dedizione. La Dirigente Scolastica, Roberta Capriotti, ha espresso gratitudine verso la Banca di Credito Cooperativo del Piceno, il vicepresidente dott. Speca, e tutti coloro che hanno supportato il progetto, inclusi i docenti coinvolti e le famiglie.

Bullet Executive Summary

Il progetto “Crescere nella Cooperazione” rappresenta un esempio concreto di come l’educazione cooperativa possa essere integrata nel curriculum scolastico, favorendo non solo l’apprendimento accademico, ma anche lo sviluppo di competenze sociali e civiche. Attraverso iniziative come questa, gli studenti imparano l’importanza della solidarietà, del lavoro di squadra e del supporto reciproco, valori fondamentali per la loro crescita personale e professionale.

In un contesto di educazione avanzata, l’alternanza scuola-lavoro e gli stage curricolari offrono agli studenti l’opportunità di applicare le conoscenze teoriche in situazioni pratiche, preparandoli meglio per il mondo del lavoro. Inoltre, i corsi di studio extra-universitari professionalizzanti possono fornire competenze specifiche e specializzate, aumentando le opportunità occupazionali dei giovani.

La riflessione personale che emerge da questo progetto è che l’educazione non è solo un percorso di apprendimento individuale, ma anche un viaggio collettivo in cui ogni passo è reso più significativo dalla collaborazione e dal sostegno reciproco.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 139

One comment

  1. Che fantastico progetto! Finalmente un’iniziativa che valorizza il lavoro di squadra e la solidarietà nelle scuole. I bambini della 4°D sono stati bravissimi!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *