Il progetto Tessere: sinergie locali per affrontare le nuove vulnerabilità sociali

Scopri come quattro comuni e tre cooperative sociali stanno collaborando per migliorare lavoro, abitare ed educazione nelle loro comunità

Share your love

  • L'analisi ha coinvolto 42 enti del territorio per individuare le necessità.
  • Attivato il co-housing a Vedelago e Resana in collaborazione con ATER e l'Ipab Mons L. Crico – Fossalunga.
  • Incontri di confronto sul lavoro con Centro per l'Impiego/Veneto Lavoro, servizi sociali e aziende locali.

La recente presentazione del progetto “Tessere” ha messo in luce l’importanza di sinergie tra quattro comuni e tre cooperative sociali per affrontare le sfide contemporanee. Il progetto, che coinvolge i comuni di Resana, Riese, Vedelago e Loria, insieme alle cooperative Una Casa per l’Uomo, Kirikù e L’Incontro, si propone di creare un processo di sperimentazione di alleanze tra attori della comunità. L’obiettivo è quello di rispondere in maniera efficace alle nuove vulnerabilità, rafforzando la programmazione condivisa e promuovendo il bene comune.

L’analisi, condotta attraverso interviste a 42 enti del territorio, ha evidenziato la necessità di migliorare gli spazi di aggregazione sociale e di costruire nuove strategie di collaborazione tra scuole, famiglie e comunità. Questo approccio è visto come essenziale per sostenere l’educazione e promuovere il valore della dimensione di comunità.

Sfide della Comunità

Le realtà coinvolte nel progetto “Tessere” si trovano a fronteggiare vecchie e nuove sfide sociali. Tra queste, l’inclusione e il supporto dei soggetti fragili, come persone con disabilità, migranti e famiglie in povertà estrema. Inoltre, i rapidi cambiamenti sociali hanno portato all’emergere di nuove povertà, rappresentate da lavoratori che, nonostante l’impiego, non riescono a vivere dignitosamente.

Dall’indagine è emersa una diminuzione del senso di comunità e della partecipazione attiva, nonostante l’impegno delle realtà intervistate nel promuovere convivialità, aggregazione sociale e solidarietà. Questo ha un impatto negativo sul benessere psicofisico dei singoli componenti della comunità, rendendo urgente l’attivazione di un circolo virtuoso di supporto.

Le Macroaree di Intervento

Il progetto “Tessere” ha individuato tre macroaree prioritarie: lavoro, abitare ed educazione. È emersa la necessità di migliorare gli spazi di aggregazione sociale e di costruire nuove strategie di collaborazione tra scuole, famiglie e comunità per il sostegno educativo. Lo sport è stato valorizzato come mezzo di educazione e aggregazione, e si è sottolineata l’importanza di promuovere una dimensione di comunità educante, dove tutti sono responsabili dell’educazione dei giovani cittadini.

Inoltre, sono state attivate esperienze innovative di accompagnamento all’abitare, come il co-housing a Vedelago e Resana, in collaborazione con ATER e l’Ipab Mons L. Crico – Fossalunga. Sul tema del lavoro, sono stati organizzati incontri di confronto e messa in rete di competenze e risorse, coinvolgendo aziende, il Centro per l’Impiego/Veneto Lavoro, servizi sociali e socio-sanitari, enti accreditati per i servizi al lavoro, il Terzo Settore e associazioni di categoria.

Esperienze Innovative e Collaborazioni

Il progetto “Tessere” ha portato alla luce la consapevolezza del territorio rispetto alle sfide nel periodo post-pandemico e la ricchezza derivante dall’economia civile dei quattro comuni coinvolti. Si tratta di riconnettere e rafforzare il patrimonio relazionale per affrontare le fragilità lavorative, educative e abitative con un’azione sinergica. Questo approccio è visto come fondamentale per prevenire rischi di esclusione e marginalizzazione, mantenendo la comunità inclusiva e attrattiva.

Le esperienze innovative di accompagnamento all’abitare, come il co-housing, e gli incontri di confronto sul tema del lavoro hanno dimostrato l’importanza della diversità, dell’equità e dell’inclusione nei luoghi di lavoro. Il progetto “Tessere” rappresenta un esempio di come una comunità possa affrontare le sfide del periodo post-pandemico attraverso una programmazione condivisa e una collaborazione sinergica tra diverse realtà territoriali.

Bullet Executive Summary

Il progetto “Tessere” ha evidenziato l’importanza di un’educazione avanzata e dell’alternanza scuola-lavoro come strumenti per migliorare le competenze dei giovani e costruire una comunità inclusiva e resiliente. La collaborazione tra scuole, famiglie, enti locali e aziende è essenziale per creare un ambiente in cui l’individuo possa prosperare e contribuire al benessere collettivo.

Riflettiamo su come possiamo contribuire a tessere una rete di supporto e solidarietà nella nostra comunità. L’educazione avanzata e i corsi di studio extra-universitari professionalizzanti possono giocare un ruolo cruciale nel fornire le competenze necessarie per affrontare le sfide contemporanee e costruire un futuro migliore per tutti.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 139

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *