Il progetto COPE rivoluziona l’educazione prescolare in Italia e Croazia

Scopri come l'iniziativa transfrontaliera COPE sta migliorando le competenze educative e promuovendo la cooperazione tra istituzioni italiane e croate.

Share your love

  • Il progetto COPE è attivo dal 2021 al 2027 e ha coinvolto diverse istituzioni educative italiane e croate.
  • Il budget totale del progetto è di 225.660,70 euro, cofinanziato dal Fondo per lo Sviluppo Regionale dell'Unione Europea.
  • Finora sono state svolte 19 sessioni di formazione che hanno coinvolto circa 30 educatrici delle istituzioni partner.

Il progetto “COPE – Cooperation for Better Early and Preschool Education” rappresenta una significativa iniziativa nell’ambito della cooperazione territoriale europea transfrontaliera Interreg Italia-Croazia, attivo dal 2021 al 2027. Questo progetto, avviato con l’obiettivo di migliorare le competenze del personale delle scuole d’infanzia, ha visto la partecipazione di diverse istituzioni educative italiane e croate. La prima struttura ad ospitare l’asilo buiese è stata la Scuola d’infanzia italiana “Fregola” di Buie, in collaborazione con la Scuola dell’infanzia “Girasole” di Cittanova e la Società Cooperativa Sociale – Nido d’infanzia interaziendale “I cuccioli della scienza” di Trieste.

Il progetto, della durata di un anno e mezzo e con un budget di 225.660,70 euro, è cofinanziato dal Fondo per lo Sviluppo Regionale dell’Unione Europea. “COPE” mira a rafforzare le competenze e le capacità delle educatrici prescolari per superare le difficoltà quotidiane nel settore, attraverso un esempio di cooperazione transfrontaliera che punta a migliorare la qualità dell’educazione prescolare.

Attività e Obiettivi del Progetto “COPE”

Il programma di formazione di “COPE” include una serie di attività educative organizzate e condotte dai formatori di “Zeroseiup” di Bergamo, e la creazione di una mostra itinerante che esporrà il lavoro e i risultati raggiunti. Le attività sono state definite grazie alla motivazione e alla passione delle direttrici Francesca Deklić (SI Buie), Arianna Doz (SI Cittanova) e Cheyenne Benvegnù (Trieste).

Gli obiettivi principali del progetto sono il miglioramento delle competenze educative attraverso formazioni e aggiornamenti, il superamento delle difficoltà quotidiane nell’educazione prescolare e la promozione della collaborazione internazionale per rafforzare i legami tra le istituzioni educative di Italia e Croazia. Questo scambio di esperienze e buone pratiche è fondamentale per tracciando una nuova strada per l’educazione prescolare.

Formazione e Collaborazione Internazionale

Il programma di formazione copre tematiche cruciali per l’educazione prescolare, tra cui lo sviluppo delle competenze linguistiche e la promozione del multilinguismo tra i bambini in età prescolare, la progettazione e la pianificazione educativa, e l’osservazione sistematica del comportamento e dello sviluppo dei bambini. Inoltre, sono stati organizzati servizi educativi rivolti a rappresentanti e amministratori delle istituzioni per migliorare la gestione e la promozione delle attività educative.

Le 19 sessioni di formazione svolte finora hanno coinvolto circa 30 educatrici delle istituzioni partner, tra cui tre istituzioni prescolari croate e due italiane, massimizzando l’impatto del progetto e assicurando una copertura ampia e diversificata. La cooperazione internazionale tra le istituzioni partner rappresenta un modello di successo che potrebbe essere replicato in altre regioni.

Eventi e Scambi Culturali

Il progetto “COPE” ha proposto attività mirate al raggiungimento degli obiettivi, tra cui laboratori e corsi di formazione per educatrici, focalizzati su metodologie innovative e pratiche educative avanzate. Sono stati promossi scambi culturali ed educativi attraverso visite e scambi tra le istituzioni partner per condividere esperienze e strategie educative. L’obiettivo è lo sviluppo di risorse educative e materiali didattici nelle scuole dell’infanzia coinvolte nel progetto, nonché la realizzazione di eventi per discutere i progressi e diffondere i risultati, coinvolgendo esperti e comunità locali.

Conclusa la fase teorica, il progetto prevede visite di studio presso istituzioni educative dove le educatrici potranno osservare, imparare e condividere metodologie e soluzioni in contesti educativi diversi. Lo scambio di buone pratiche è essenziale per rafforzare la collaborazione tra le istituzioni e migliorare la qualità dell’educazione.

Bullet Executive Summary

In conclusione, il progetto “COPE” rappresenta un passo avanti significativo per l’educazione prescolare attraverso la cooperazione internazionale e l’innovazione educativa. Le attività svolte e i risultati raggiunti dimostrano l’importanza di investire nella formazione continua delle educatrici e nella collaborazione tra istituzioni educative di diversi paesi.

Nozione base: L’educazione avanzata e l’alternanza scuola-lavoro sono essenziali per preparare i giovani alle sfide del futuro, fornendo loro competenze pratiche e teoriche che possono applicare nel mondo reale.

Nozione avanzata: I corsi di studio extra-universitari professionalizzanti offrono opportunità di specializzazione e aggiornamento continuo, permettendo ai professionisti di rimanere competitivi in un mercato del lavoro in continua evoluzione.

Questo progetto non solo migliora le competenze delle educatrici prescolari, ma crea anche un network di eccellenza che può influenzare positivamente il settore educativo sia in Italia che in Croazia. La collaborazione internazionale e lo scambio di buone pratiche sono fondamentali per costruire un sistema educativo più inclusivo e di qualità.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 139

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *