Scopri come l’educazione globale sta trasformando le scuole italiane

Il progetto innovativo dell'Istituto Comprensivo Prati - Rodari di Desio che utilizza la fantasia per educare alla cittadinanza globale e raggiungere gli obiettivi dell'Agenda ONU 2030.

Share your love

  • Il progetto dell'Istituto Comprensivo Prati - Rodari di Desio utilizza personaggi fantastici per stimolare il dialogo tra gli studenti.
  • Un'ora settimanale dedicata alla cittadinanza globale ha coinvolto gli studenti in attività innovative.
  • La metodologia del circle time ha facilitato la riflessione critica e la discussione su questioni rilevanti.

La dimensione globale dell’educazione alla cittadinanza rappresenta un approccio innovativo e cooperativo all’apprendimento, in linea con gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030. Come affermato da Albert Victor Kelly in Democracy and Education, è fondamentale trascendere il nazionalismo e cercare l’unità nella nazione dell’umanità condivisa, definendo la cittadinanza come cittadinanza internazionale. Questo concetto si basa sulla fantasia creatrice per connettere, collegare e ricollegare culture diverse all’interno della scuola contemporanea.

L’Istituto Comprensivo Prati – Rodari di Desio (Monza e Brianza) ha adottato una pedagogia fondata sull’approccio narrativo, proponendo un progetto di educazione alla cittadinanza attiva globale in linea con l’Agenda ONU 2030. Questo progetto utilizza personaggi fantastici per stimolare gli studenti a parlare delle proprie esperienze, discutere su ciò che è accettabile o inaccettabile, giusto o sbagliato, e dare un nome alle proprie sensazioni. Le storie di fantasia aiutano gli studenti a riscoprire la propria etnia e i sistemi culturali di appartenenza, integrando parole delle fedi e delle culture.

Progetto di Educazione alla Cittadinanza Attiva Globale

Il progetto di educazione alla cittadinanza attiva globale con l’Agenda ONU 2030 è stato accolto con entusiasmo dalla scuola, che ha fornito strutture per una pratica didattica innovativa e creativa. Gli insegnanti hanno potuto entrare nel merito delle questioni legate all’educazione per la cittadinanza globale con studenti di giovane età, calando tali questioni in situazioni di vita quotidiana.

L’esperienza della narrazione e della fantasia creativa ha permesso di educare i giovani studenti a una cittadinanza consapevole, stimolando la riflessione e la riproposizione di soluzioni ai problemi. Come insegnante laureata in lettere e con un forte interesse per l’educazione globale, ho trovato questo approccio particolarmente efficace per il mio personale metodo di insegnamento.

La sinergia tra la visione della scuola, il mio approccio educativo e gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 ha aggiunto una dimensione valoriale a ogni materia insegnata, offrendo un’opportunità per relazionare l’insegnamento con il mondo reale in modo tangibile. Attraverso la struttura delle attività online, la scuola ha potuto esprimere la propria visione rispetto alla cittadinanza globale, incoraggiando la condivisione delle idee e la democrazia delle opinioni.

Metodologie e Approcci Pedagogici

L’educazione globale è inscindibile dallo scopo dell’educazione stessa, che è quello di creare condizioni di sopravvivenza, sicurezza e benessere per tutti. Come espresso da Sterling, disimparare, reimparare e nuovo apprendimento sono l’essenza di questa sfida educativa fondata sugli obiettivi del Terzo Millennio. L’apprendimento per trasformare è fondamentale a livello personale per essere utile al cambiamento sociale, ecologico ed economico.

La pedagogia necessaria per questa educazione è identificata nell’apprendimento attivo, nell’apprendimento per temi e nell’approfondimento fondato sulla ricerca. Tecniche didattiche come giochi di ruolo, simulazioni e dibattiti sono ideali per affrontare tematiche controverse, basate sulla partecipazione tra studenti secondo diversi stili e modalità di apprendimento.

Il progetto sviluppato presso la nostra scuola ha seguito un piano di lavoro graduale. Nella prima fase dell’anno scolastico, è stato dedicato un periodo ad argomenti legati alla cittadinanza globale, con l’introduzione di un’ora settimanale dedicata a questo tema. La seconda fase ha visto la partecipazione delle classi alle attività online del progetto, seguita da un periodo di scambio di osservazioni e feedback sulle attività svolte.

Bullet Executive Summary

L’esperienza del progetto di educazione alla cittadinanza attiva globale ha evidenziato l’importanza di fornire agli studenti una dimensione globale, integrando argomenti nei vari insegnamenti e promuovendo una visione del mondo come comunità globale. La metodologia del circle time si è rivelata un utile format per la restituzione dell’esperienza di apprendimento degli studenti, stimolando la riflessione critica e la discussione su questioni rilevanti.

In conclusione, l’educazione avanzata e l’alternanza scuola-lavoro rappresentano strumenti fondamentali per preparare i giovani alle sfide del futuro. La sinergia tra visione scolastica, approccio educativo e obiettivi globali può creare un ambiente di apprendimento dinamico e inclusivo, capace di formare cittadini consapevoli e responsabili.

Una nozione base di educazione avanzata è l’importanza di integrare l’apprendimento teorico con esperienze pratiche, come stage curricolari e corsi di studio extra-universitari professionalizzanti. Questo approccio permette agli studenti di applicare le conoscenze acquisite in contesti reali, sviluppando competenze pratiche e professionali.

Una nozione avanzata di educazione avanzata è la necessità di un apprendimento continuo e flessibile, che permetta agli studenti di adattarsi ai cambiamenti rapidi del mondo moderno. L’educazione non deve essere vista come un percorso lineare, ma come un processo dinamico che richiede aggiornamenti costanti e la capacità di reimparare e adattarsi a nuove situazioni.

Stimolare una riflessione personale su questi temi può aiutare i lettori a comprendere l’importanza di un’educazione globale e inclusiva, capace di preparare le future generazioni a vivere in un mondo interconnesso e complesso.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 139

One comment

  1. Interessante articolo. La scuola di Desio sembra stia facendo un ottimo lavoro nell’integrare la cittadinanza globale nel curriculum. Forse dovrebbero esserci iniziative simili in tutta Italia. Qualcuno sa se ci sono altri progetti del genere?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *