Educazione all’aperto: come l’indagine di Frosinone trasforma le scuole

Scopri come il Comune di Frosinone sta rivoluzionando l'educazione per i bambini dai 0 ai 6 anni attraverso una rete di progetti di outdoor education.

Share your love

  • L'indagine, promossa dal Comune di Frosinone, mappa i servizi di outdoor education attivi dal gennaio 2023.
  • Le attività includono orti didattici, visite a fattorie e musei, lezioni di yoga e matematica all'aperto.
  • I risultati saranno inviati alla Regione Lazio e pubblicati sul sito del Comune entro il 5 luglio.

Il Comune di Frosinone, attraverso l’assessorato all’istruzione guidato da Valentina Sementilli, ha promosso un’indagine conoscitiva volta alla mappatura territoriale dei servizi e progetti di outdoor education attivi dal gennaio 2023. Questa iniziativa mira a creare una rete di collaborazione attiva tra i servizi per la fascia d’età 0-6 anni, favorendo lo scambio reciproco di buone prassi territoriali e azioni di outdoor education.

L’indagine fa riferimento alle linee guida per l’outdoor education redatte da INDIRE nella versione 2.0 del 2023. La progettazione sperimentale all’aperto è inquadrata all’interno di diverse dimensioni, tra cui quella percettiva-sensoriale, socio-motoria ed esplorativa, personale, sociale ed etica, ambientale ed ecosistemica, e tecnologica. Le attività proposte spaziano dal contatto diretto con la natura, come la realizzazione di orti didattici e visite a fattorie e musei, allo sviluppo della consapevolezza cinestetica e personale, fino all’integrazione delle nuove tecnologie e dei linguaggi digitali.

I soggetti interessati possono compilare l’allegato A – scheda di partecipazione alla mappatura dei servizi e progetti di educazione sperimentale all’aperto – e inviarla al Comune di Frosinone, settore Welfare e Pubblica Istruzione, entro il 5 luglio. I risultati dell’indagine saranno inoltrati alla Regione Lazio e pubblicati sul sito del Comune di Frosinone, promuovendo così la divulgazione e lo scambio di buone prassi metodologiche per l’outdoor education nel territorio.

La rilevanza dell’educazione all’aperto

L’educazione all’aperto, nota anche come outdoor education, rappresenta un approccio educativo che si svolge al di fuori delle aule scolastiche tradizionali. Questo metodo educativo, che ha radici nello scoutismo e nei principi pedagogici di John Dewey, enfatizza l’importanza dell’esperienza diretta e del rapporto tra uomo e ambiente. Dewey sosteneva che l’esperienza è fondamentale per lo sviluppo dell’individuo e che l’educazione deve aprirsi a nuove esperienze per favorire lo sviluppo degli studenti.

Le attività di outdoor education includono una vasta gamma di esperienze, dalle lezioni di yoga all’aperto per bambini e ragazzi, che aiutano a concentrarsi e a scaricare le tensioni, ai giochi educativi sul riciclo, che insegnano l’importanza della protezione dell’ambiente. Altre attività, come la matematica all’aria aperta e lo sport, mirano a insegnare concetti base e a promuovere la riflessione sui diritti e la non discriminazione. L’educazione all’aperto non solo accresce le capacità sociali dei bambini, ma aumenta anche la loro consapevolezza verso il rispetto dell’ambiente e la percezione di sé.

Progetti di educazione all’aperto nelle scuole

Nell’anno scolastico 2022-2023, l’Istituto Comprensivo Parco della Vittoria ha aderito alla Rete Scuole all’aperto, condividendo e sposando le linee educative e pedagogiche dell’outdoor education. Questa adesione ha portato all’inclusione di una varietà di attività didattiche all’aperto, che spaziano dalle esperienze percettivo-sensoriali, come la creazione di orti didattici e le visite a fattorie e musei, alle attività socio-motorie ed esplorative dell’Adventure Education, come l’orienteering, il trekking e la vela.

L’educazione all’aperto è una risposta ai fenomeni di allontanamento dai contesti naturali, accentuati dalla rivoluzione industriale e dai mutati rapporti tra uomo e ambiente. Questo approccio pedagogico offre una risposta agli stili di vita imposti dalla recente pandemia, trasformando il modello trasmissivo della scuola e creando nuovi contesti di apprendimento che riconnettono i saperi scolastici alla società della conoscenza.

I vantaggi dell’outdoor education sono molteplici e si manifestano su diversi piani: educativo-pedagogico, psicologico, sociale-inclusivo, fisico e organizzativo. L’osservazione della natura, ad esempio, offre l’opportunità di guardare il mondo con occhi di scienziato, antropologo, storico e sociologo, mentre l’esercizio fisico all’aperto migliora la forza muscolare e le abilità motorie. Inoltre, l’educazione all’aperto favorisce la cooperazione, la comunicazione e il rispetto della diversità, rafforzando i rapporti di amicizia tra gli alunni e con i docenti.

Bullet Executive Summary

L’indagine conoscitiva sui progetti di educazione all’aperto promossa dal Comune di Frosinone rappresenta un passo significativo verso la creazione di una rete di collaborazione attiva tra i servizi per la fascia d’età 0-6 anni. Questo approccio educativo, che si basa sulle linee guida di INDIRE e sui principi pedagogici di John Dewey, mira a favorire lo sviluppo personale, sociale e ambientale dei bambini attraverso attività all’aperto che spaziano dalla creazione di orti didattici alle lezioni di yoga e matematica all’aria aperta.

L’educazione all’aperto non solo accresce le capacità sociali e la consapevolezza ambientale dei bambini, ma offre anche una risposta agli stili di vita imposti dalla recente pandemia, trasformando il modello trasmissivo della scuola e creando nuovi contesti di apprendimento. I vantaggi di questo approccio sono molteplici e si manifestano su diversi piani, dall’educativo-pedagogico al fisico, passando per il sociale-inclusivo e l’organizzativo.

Nozione base: L’educazione all’aperto favorisce lo sviluppo delle capacità sociali, la consapevolezza ambientale e la percezione di sé, offrendo un’alternativa valida ai metodi educativi tradizionali.

Nozione avanzata: L’outdoor education, integrando nuove tecnologie e linguaggi digitali, può trasformare il modello educativo tradizionale, creando contesti di apprendimento innovativi che riconnettono i saperi scolastici alla società della conoscenza.

Concludendo, l’educazione all’aperto rappresenta una straordinaria opportunità per i bambini di esplorare, imparare e crescere in un ambiente naturale, sviluppando competenze che vanno oltre quelle tradizionalmente insegnate in aula. È un invito a riflettere su come possiamo integrare sempre più queste pratiche nelle nostre vite quotidiane, per un futuro più sostenibile e consapevole.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)
Share your love
Redazione
Redazione
Articles: 139

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *